Corfù

"Corfù è la tipica isola votata al turismo dove si può passare dalla vita notturna al relax, adatta a tutti i tipi di vacanzieri"

Corfù, o Kerkyra, è tra le più belle e affascinanti isole greche. Meta ideale per tutti coloro che amano le belle spiagge e la natura, Corfù è famosa anche per le sue accoglienti città, i luoghi incantati nascosti dai suoi ricchi boschi verdi e i pittoreschi villaggi tradizionali. Kerkyra è la più settentrionale delle isole ioniche ed è situata a largo della costa occidentale della Grecia.

L’isola di Corfù è una delle isole greche con aeroporto, oltretutto internazionale. Quindi il miglior modo per arrivare a Corfù è quello di scegliere uno dei voli diretti, quindi senza dover fare scalo nella capitale Atene. Non solo. Vista la vicinanza con l’Italia puoi raggiungere l’isola via mare, anche perché di traghetti per Corfù ce ne sono molti.

 

Raggiungere Corfù in aereo dall’Italia

Come detto il modo più comodo per raggiungere Corfù è sicuramente prendendo un volo: voli Milano-Corfù, ma anche da Napoli e Roma, durante l’alta stagione sono disponibili quasi tutti i giorni. E i voli sono diretti, in quanto l’aeroporto di Kerkyra è un aeroporto internazionale. Le compagnie che coprono la tratta dei voli Italia-Corfù sono compagnie di voli lowcost: Easyjet, Ryanair, Volotea, Vueling, Bluexpress, e sono le compagnie che volano su Corfù.

 

Raggiungere Corfù in aereo da Atene

Se non trovate disponibilità di un volo diretto su Corfù, nessun problema. C’è anche la possibilità di fare scalo con un volo su Atene per poi prendere un secondo volo diretto sull’isola di Corfù. Se arriverete al mattino presto nella capitale greca e il vostro volo sarà in serata, approfittatene per fare un giro in città. L’Acropoli è una delle attrattive da non perdere.

 

Raggiungere Corfù in traghetto dall’Italia

Se i voli sono troppo cari o se non amate volare, il traghetto per Corfù potrebbe essere la soluzione che fa per voi. Soprattutto perché potrete imbarcare l’auto che quindi permetterà un abbattimento dei costi di noleggio sull’isola.

I traghetti per Corfù partono da:

• Ancona (14 ore di traversata)
• Bari (11 ore)
• Brindisi (7 ore)
• Otranto (2 ore 30 min)

Si può raggiungere l’isola di Corfù anche in autobus. Ad esempio se siete in vacanza nella Grecia continentale che affaccia davanti al Mar Ionio potrete raggiungere l’isola. Basterà prendere un autobus che si imbarcherà a Igoumenitsa su un traghetto alla volta di Corfù.

Il lungo litorale dell’isola di Corfù presenta spiagge per ogni gusto. In linea di massima sul versante ovest le spiagge sono sabbiose mentre a est sono prevalentemente di ciottoli o sassi, a volte misti a sabbia. Le spiagge sono numerosissime, ma alcune in particolare meritano di essere vissute più che in una sola giornata. Vediamo nel dettaglio le spiagge di Corfù più gettonate.

Spiaggia Agios Georgios

Spiaggia sabbiosa piuttosto grande, al punto che le strutture turistiche sono presenti solo nel primo tratto del litorale. Chi preferisce sostare in spiaggia libera può proseguire fino a trovare il proprio angolo di litorale. Si affittano windsurf e si possono praticare sport acquatici, oltre a degustare buona cucina greca presso le taverne.

Spiagga di Agios Gordios

Agios Gordios è uno dei golfi più grandi, attrezzati e conosciuti dell’isola di Corfù. La sua lunga spiaggia sabbiosa si estende per tutta la baia ed i suoi fondali bassi sono adatti a tutti i turisti. E’ raggiungibile sia con un’automobile che con l’autobus, lungo la sua spiaggia sono disseminate taverne e bar per tutti i gusti e tutte le tasche e c’è la possibilità di praticare diverse attività sportive.

Spiaggia di Agios Stefanos

Questa spiaggia sabbiosa è piuttosto grande, dato che da qui partono anche alcuni traghetti diretti alle vicine Isole Diapondia. Attrezzata con ristoranti e bar presenti sia sulla spiaggia che nel vicino paese.

Spiaggia di Arillas

Questa stretta spiaggia è sabbiosa solo a ridosso del bagnasciuga, per il resto presenta grossi ciottoli. Ci sono diverse taverne, bar e anche alcuni servizi di noleggio pedalò, canoe o piccole barche.

Spiaggia di Barbati

Barbati è conosciuta per essere una delle spiagge bandiera blu dell’isola di Corfù. E’ quindi molto famosa e il paese si sviluppa alle sue spalle. Di fronte a sé invece si può ammirare il panorama delle coste albanesi, molto vicine. La spiaggia ha un fondo di sabbia e sassolini, non è grandissima, ma si possono noleggiare sia ombrelloni che lettini, si può praticare sci d’acqua o altri giochi più adatti ai bambini.

Spiaggia di Benitses

Una spiaggia di sassolini e sabbia dove poter trovare numerose attrezzature. In questo pezzo di litorale è possibile affittare barche, pedalò o moto d’acqua oppure ristorarsi a bordo spiaggia e godersi semplicemente il sole e il mare in una delle baie più tranquille.

Spiaggia Canal d’amour

Questa famosa spiaggia possiede alcuni ombrelloni e sdraio, mentre i bar si trovano leggermente indietro rispetto alla piccola distesa di sabbia. Le indicazioni per raggiungerla non sono molto evidenti, ma è una delle più conosciute dell’isola per via della leggenda legata ad essa.

Spiaggia di Gialiskari

Questa piccola spiaggia sabbiosa è circondata da pini, che regalano a questo litorale un’atmosfera molto particolare. Il fondale è sabbioso e ci sono attrezzature per i bagnanti Ci sono diverse taverne presso cui ristorarsi.

Spiaggia di Gialos

In questa piccola spiaggia il promontorio alle spalle crea in alcune ore del giorno una piacevole ombra presso cui ristorarsi anche in mancanza dell’ombrellone. Questa spiaggia è un misto di sabbia e sassi e non è attrezzata.

Spiaggia di Glyfada

Una delle spiagge più frequentate dell’isola, adatta alle famiglie con bambini per via dei fondali bassi e sabbiosi e della presenza di diverse strutture turistiche, presso cui praticare anche sport d’acqua.

Spiaggia di Gouvia

Gouvia è una delle località più famose di Corfù e, sebbene la spiaggia sia piccola e di piccoli sassolini, è molto ben attrezzata. Sport acquatici e un piccolo molo da cui partono diverse barche, e alle spalle della spiaggia molte taverne presso cui poter pranzare quasi in spiaggia.

Spiaggia di Halikounas

Si tratta di una desolata spiaggia lunga 3 Km conosciuta per la possibilità di praticare windsurf. Qui il vento soffia spesso e forte, motivo per cui sono poche le persone che scelgono di prendere il sole qui. Non ci sono nemmeno punti di ristoro nelle vicinanze e nessuna attrezzatura da mare.

Spiaggia di Kalamaki

Non si tratta di una spiaggia super accessoriata come molte altre su Corfù, ma anche a Kalamaki si possono noleggiare ombrelloni e prenotare pedalò per le vostre escursioni, oltre a poter mangiare qualcosa di veloce allo snack bar sulla spiaggia. La particolarità di questa spiaggia è il fondale, basso per molti metri al punto che esiste anche una piattaforma che vi porta direttamente dove le acque sono più profonde per potersi tuffare. E di fronte alla spiaggia emerge un piccolo atollo, ideale da raggiungere anche a nuoto.

Spiaggia di Kalami

A Kalami beach, come in molte spiagge su Corfù, si possono praticare sport d’acqua oltre a noleggiare il semplice ombrellone e degustare la cucina greca presso una delle taverne a disposizione. La spiaggia, di sabbia bianca, è tutto sommato tranquilla perché raggiungibile solo discendendo un promontorio roccioso. E inoltre a nuoto si possono raggiungere altre piccole spiaggette nelle vicinanze.

Spiaggia di Kassiopi

A Kassiopi troviamo due spiagge adiacenti di sassolini misti a sabbia, una più grande vicino al paese e una minore ma molto suggestiva dietro al promontorio. La spiaggia maggiore offre servizi ben strutturati quali taverne, beach bar e noleggio di ombrelloni e sdraio con relativa cabina doccia, mentre su entrambe si possono noleggiare pedalò o prenotare immersioni.

Spiaggia di Kavos

Kavos beach è un altro dei punti forti dell’isola. Una spiaggia di sabbia di oltre 3 km dove poter trovare centri sportivi acquatici, taverne, beach bar e tantissimi turisti, soprattutto inglesi, che trascorrono qui intere giornate. Inoltre i fondali bassi la rendono adatta ai bambini.

Spiaggia di Ipsos

La spiaggia di Ipsos è molto lunga e ricca di sabbia. Qui troverete molte possibilità per praticare sport d’acqua, e anche molta scelta tra taverne e beach bar. In alternativa il paese, che si sviluppa seguendo la linea della costa, offre ancora altri locali. I bassi fondali la rendono una spiaggia molto tranquilla e le sue acque sono molto pulite nonostante sia presente anche un piccolo porticciolo.

Spiaggia di Marathias

La costa sud-ovest possiede molti golfi e molti punti in cui i litorali si prolungano, e Marathia è una di queste. In alcuni punti della spiaggia più isolati, si può avere la fortuna di restare soli anche in pieno agosto. Ci sono taverne, bar che affittano sdraio e ombrelloni e le sue acque sono limpidissime.

Spiaggia di Messonghi

Spiaggia di sabbia mista a piccoli sassi dove non mancano le strutture turistiche. A Messonghi si può praticare sport, mangiare presso le taverne sulla spiaggia o noleggiare un ombrellone per tutta la giornata. Lo scenario è reso più suggestivo da un piccolo fiume che sfocia proprio in questo punto dell’isola.

Spiaggia di Mirtiotissa

Questa piccola spiaggia di sabbia è circondata dalle rocce ed è poco distante dal paese, ma non è attrezzata ed è senza strutture turistiche oltre che abbastanza isolata. Motivo per cui chi viene qui può liberamente praticare nudismo. Le sue acque sono ideali anche per lo snorkeling.

Spiaggia di Moraitika

Moraitika è un’altra località turistica piuttosto famosa, per cui la sua spiaggia non poteva che essere a servizio del turista e delle sue esigenze. Taverne, ristoranti, snack bar, ma anche un centro immersioni e uno di escursioni in barca per visitare la costa fino a Lefkimmi. Il fondale basso e sabbioso la rende adatta anche ai bambini.

Spiaggia di Paleokastritsa

In questo golfo ci sono almeno 6 piccole spiagge di sabbia e sassolini, di cui un paio attrezzate e da cui si può partire alla scoperta delle altre piccole insenature della baia. Noleggiando un pedalò o una piccola imbarcazione si possono visitare le vicine grotte. Tuttavia qui le acque sono più fredde e anche più profonde rispetto al resto della costa.

Spiaggia di Roda

In realtà trattasi di due spiagge, una minore e l’altra maggiore, presso cui trovare ristoro alle taverne oppure affittare barche per visitare le spiagge dei dintorni. Sono entrambe spiagge di sabbia attrezzate.

Spiaggia di Sidari

Due spiagge sabbiose contigue, attrezzate con ombrelloni e sdraio e con la possibilità di praticare diverse attività tra pedalò, canoa, immersioni e sci nautico.

Tante le cose da fare a Corfù. Avevate dubbi? Una meta che offre svariate possibilità. Dagli sport acquatici alle passeggiate, dalle visite culturali al giro in barca attorno alle isole. Sono molte le opportunità a Corfù.

Una visita all’Achilleion

Cominciamo con una visita alla meravigliosa residenza della principessa Sissy. Una vera opera d’arte questa villa, una delle costruzioni che ha reso famosa Corfù nel mondo. L’isola è così bella che la principessa decise di trascorrervi le estati e non solo. Il nome di questa residenza si ispira ad una meravigliosa statua di Achille presente all’ingresso. Davvero consigliata la visita a questo monumento.

La fortezza Veneziana

E’ il monumento piu’ imponente nella città di Corfù. Meravigliosa questa fortezza, visitabile fino a tarda serata. Consigliamo una gita dopo una bella giornata in spiaggia, quando la temperatura cala e diventa piacevole vagare per le sue stanze e cortili. Visitandola si rivivrà l’atmosfera dei soldati della Serenissima.

Vlacherna Monastery

In prossimità della penisola di Kanoni (vicino l’aeroporto), su un’isolotto collegato da un ponte si trova questa piccola chiesa, che merita una visita. Soprattutto per la sua posizione. Da qui poi è possibile continuare il giro verso l’isolotto di Pontikonissi (c’è una barca che fa la spola per tutto il giorno) dove è collocata la chiesa di Pantakratora. Per arrivare seguire le indicazione “Airport”.

Un giro per Corfù (Kerkyra)

La città di Corfù è davvero imperdibile. Abbandonatevi ad una passeggiata tra vie e vicoli, e vi sentirete avvolti da una atmosfera unica. Tra costruzioni in stile veneziano e bizantina fino ad arrivare alle tracce lasciate dagli inglesi, passeggiare qui sarà davvero piacevole.

Gita in barca verso le isole vicine a Corfù

Da Corfù sarà possibile partire per le gite in barca verso le isole vicine. Si parte solitamente dal porto vecchio di Corfù alla volta delle isole. La scelta è di andare verso le isole Diapondia (ovvero Mathraki, Othoni e Erikoussa) partendo dal porto di Agios Stefanos, oppure verso Paxos e Antipaxos, dove vi sono alcune delle spiagge più belle di tutto il Mediterraneo. In entrambi i casi sarà davvero una bella esperienza, anche perché il viaggio sarà compreso di grigliata e vino. Non mancano poi i centri diving, dove poter organizzare una bella immersione. I fondali del Mar Ionio sono straordinari, quindi molto indicati per questa attività.

Il come spostarsi a Corfù è molto agevole. Corfù è un’isola dotata di una buona rete di mezzi pubblici. Quindi per muoversi tra i principali villaggi e le spiagge più importanti, basterà dotarsi degli orari degli autobus con i passaggi e le partenze secondo la destinazione. Se invece volete muovervi in maniera indipendente dagli orari degli autobus, meglio allora noleggiare un’auto oppure uno scooter.

Noleggiare un’auto a Corfù

Ci sono diverse agenzie di autonoleggio a Corfù, dislocate all’aeroporto, al porto e nei paesi principali come Gouvia, Sidari o Paleokastritsa. Per il noleggio auto basterà la patente europea e attenzione. Se volete visitare le isole vicine, informatevi prima se l’assicurazione sottoscritta preveda il trasbordo. Se cercate un autonoleggio economico meglio recarsi nei paesi verso l’interno dell’isola. In alternativa lo scooter potrebbe essere una buona soluzione, in quanto più economica, ma ovviamente adatta ad una coppia. Le strade dell’isola di Corfù sono in buono stato, quindi anche in scooter è possibile percorrerle senza difficoltà.

Spostarsi in taxi a Corfù

Viste le distanze spostarsi in taxi diventerebbe troppo costoso, forse anche più del noleggio di un’auto o di uno scooter. Potrebbe essere una buona soluzione decidere di spostarsi per Corfù in autobus, per poi scegliere la soluzione del taxi per orari che vanno oltre gli spostamenti dei bus.

Clima Corfù: quando andare, temperature e precipitazioni

Corfù è l’isola greca più a nord e gode quindi di un clima leggermente diverso dal resto delle isole greche. Le precipitazioni a Corfù sono più abbondanti rispetto all’arcipelago delle Cicladi e del Dodecaneso, soprattutto durante i miti inverni. Le estati sono tuttavia calde e umide, e favoriscono una vegetazione molto ricca che comprende orchidee tropicali, fiori di campo, eucalipti e acacie ma anche querce e aceri. La primavera e l’autunno sono i periodi migliori per visitare Corfù e le condizioni sono particolarmente perfette tra Pasqua e metà giugno: il clima è piacevole, le spiagge sono relativamente poco affollate e le sistemazione sono più economiche e più facili da trovare.

DOVE DORMIRE

DOVE SI TROVA CORFU’